NEWSLETTER!

Inserisci qui sotto la tua e-mail e sarai sempre aggiornato sulle nostre iniziative!

Inserisci QUI SOTTO la tua e-mail e riceverai tutti i nostri aggiornamenti!

27/05/08

I NUOVI VIDEO DELLA SETTIMANA

Che dire...Speriamo che questa non diventi la norma e che il fatto che nell'ultimo mese ci siano state nove aggressioni (denunciate) sia solo un caso...Di buono c'è che almeno nei TG nazionali iniziano a parlarne...




25/05/08

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Qualche giorno fa Cristian Floris è stato aggredito sotto casa sua, a Roma, da due persone che gli hanno sbattuto la testa contro a un muro procurandolgi un trauma cranico e lo slittamento della mandibola. Lo hanno fatto solo perchè Cristian Floris era il conduttore di alcuni programmi su www.deegay.it (dove potete lasciare i vostri commenti) e in questo caso non si possono tirare in ballo delle scuse: non erano balordi, non volevano derubarlo e lui non si trovava in posti pericolosi...Si è trattato di pura e semplice omofobia...La stessa che secondo il nostro amato ministro per le pari opportunità non è un problema urgente. A Cristian va tutta la nostra solidarietà.
Perchè a questo punto i gay italiani non prendono esempio dai bufali africani???

21/05/08

PRESENTAZIONE LETTERARIA


Domenica 25 maggio la nostra associazione, in collaborazione con la libreria Farenheit di Piacenza ha organizzato un mini evento al caffè letterario Baciccia Via Padre Dionigi Carli 7. Verrà presentato il libro "It's your song", scritto dal giornalista Rody Mirri raccogliendo la testimonianza di Antonio D'Amico, che racconta la sua vita e i quindici anni che lo hanno legato allo stilista Gianni Versace fino al momento del suo drammatico assassinio avvenuto nel 1997. Interverranno il giornalista e Antonio D'Amico, mentre l'incontro sarà moderato dall'avvenente Stefania Falanga. Tutti i partecipanti saranno a disposizione del pubblico, per discutere e rispondere alle loro domande a proposito del libro e più in generale a proposito dell'esperienza di Antonio D'Amico. Dopo la presentazione del libro (che si terrà a partire dalle 21,00) e il successivo dibattito la serata verrà animata da musica e DJ per il nostro primo gay friendly party. Saremo presenti anche noi con un banchetto informativo e se non avete mai avuto occasione di avere a che fare con noi questa potrebbe essere una buona occasione per cominciare.

20/05/08

I VIDEO DELLA SETTIMANA

E' una storia vecchia come il mondo: quando la gente ha dei problemi cerca il modo di sfogare la sua frustrazione. Recentemente un campo rom è stato raso al suolo e dato alle fiamme a Ponticelli vicino a Napoli, per un presunto tentativo di rapimento di un neonato da parte di una giovane ROM. Se il gesto è stato effettivamente compiuto meritava sicuramente di essere punito, ma c'era davvero bisogno di arrivare a questo?


E soprattutto: perchè la gente non si coalizza mai per punire i poteri forti come la malavita organizzata e i politici disonesti? Semplice: perchè sa che in quel caso correrebbe dei rischi, visto che i politici e i malavitosi rappresentano un pericolo ben maggiore di qualsiasi comunità ROM. La triste verità è che quando in una società alberga il malessere ha bisogno di prendersela con qualcuno...Possibilmente qualcuno di più debole...E non appena ha un piccolo pretesto scatena la sua rabbia repressa, e viene ufficiosamente approvata dalle autorità (anche attraverso le forze dell'ordine, che invece di fermare la folla la proteggono nei suoi gesti violenti), anche se ufficialmente disconoscono questo tipo di cose. Oltretutto ora che la gente sa di avere alle spalle un governo relativamente accondiscendente verso l'epurazione di certi elementi di disturbo, invece di cercare di avvicinarli per tentare un confronto costruttivo preferisce reprimerli nel sangue. Detto ciò, questo clima si sta riflettendo anche su altre categorie...Il seguente servizio del TG1 di ieri, ad esempio, è abbastanza inquietante...

Ci sarebbero da dire tante cose: sul tono del servizio, su come vengono dipinti i transessuali, su come la gente li voleva linciare (quando magari fra la folla inferocita c'erano anche dei loro clienti) e su come vengono trattati dalle forze dell'ordine...Il movimento italiano transessuali ha proposto di indire uno sciopero simbolico il 24 maggio, non guardando alcun programma di RAI UNO. Peccato che servirà a ben poco...Qui di seguito aggiungo anche due riprese amatoriali dello stesso evento.


Giudicate un po' voi la piega che stanno prendendo le cose...Se è vero che la storia insegna eventi di questo tipo non preludono a niente di buono.

18/05/08

BILANCIO CONFERENZA

Ieri come previsto si è tenuta la conferenza sul tema dell'omofobia e le sue cause presso la camera del lavoro della CGIL, che ringraziamo infinitamente per la sua disponibilità e per averci concesso questa prestigiosa collocazione. Ringraziamo anche tutte le persone che sono intervenute, che forse non erano tantissime, ma hanno comunque partecipato con interesse. Ringraziamo anche Teleducato, che è stato l'unico MEDIA fra tutti quelli che abbiamo contattato a dedicare un servizio alla nostra iniziativa, con tanto di riprese che poi sono andate in onda. Oviamente ringraziamo infinitamente anche la nostra psicologa del cuore Maria Giovanna Cammi, che ci ha offerto la sua preziosissima collaborazione. Non eravamo tanti, ma c'eravamo, e sicuramente SE i quotidiani locali ne avessero parlato e SE tanti esercizi pubblici presso cui abbiamo lasciato le nostre locandine non le avessero buttate via il giorno stesso, probabilmente saremmo stati molti di più. La cosa buffa è che uno dei modi in cui l'omofobia si manifesta meglio è proprio la "congiura del silenzio" di cui è rimasta vittima anche la nostra piccola iniziativa. Che dire...Probabilmente la strada da fare è ancora tanta e sicuramente riuscire a raggiungere davvero questa città vuol dire pianificare con maggiore attenzione i canali attraverso cui promuoverci. D'altra parte si va per tentativi. Detto questo il prossimo appuntamento è per il 25 maggio, quando presenteremo al caffè Baciccia la biografia di Antonio d'Amico (l'ex compagno di Gianni Versace). A presto e grazie ancora a tutti quelli che sono intervenuti ieri!

14/05/08

GIORNATA MONDIALE CONTRO L'OMOFOBIA 2008

Anche questo 17 maggio, in occasione della giornata mondiale contro l'omofobia, la nostra associazione organizza un minievento, che quest'anno consisterà in una conferenza dalla Dott.sa Vanna Cammi proprio sul tema dell'omofobia. Questa conferenza si terrà nei locali della CGIL alle ore 16.00. Qui di seguito posto la locandina (cliccandoci sopra potrete vederla più grande). Accorrete numerosi!

13/05/08

VIDEO ECCEZIONALE!

Mentre in Italia non si sono ancora spenti gli echi della proiezione di SEX CRIMES IN VATICAN, ecco arrivare grazie a internet un nuovo documentario sulla tragedia nascosta dei crimini pedofili da parte del clero cattolico, finalmente sottotitolato in italiano: HAND OF GOD. Siccome è altamente improbabile che venga trasmesso in televisione in tempi brevi, ora più che mai, speriamo di farvi cosa gradita mettendo online il documentario in versione integrale anche su questo blog. A questo punto ogni commento è superfluo.

12/05/08

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Molto carina questa videoinchiesta fatta dalla rete americana ABC. Ha voluto verificare le reazioni del pubblico di fronte alle effusioni di una coppia gay e le stesse reazioni in una situazione simile con una coppia etero. Non c'è bisogno di capire perfettamente l'inglese per godersela...Soprattutto le parti in cui viene chiamata la polizia per salvare il pubblico decoro :-) A parte tutto la coppia in sè era decisamente una bella vista.

09/05/08

ITALIA NOSTRA

Obbiettivamente non è carino giudicare l'operato di un ministro per le pari opportunità a pochi giorni di distanza dal suo insediamento, anche se in passato ha avuto un'uscita decisamente infelice quando ha definito le coppie gay "costituzionalmente sterili", e quindi prive dei titoli per reclamare qualsivoglia diritto. D'altra parte è molto difficile non ricordare che il passato recente del suddetto ministro non puntava esattamente ad essere...Come dire..."Intellettualmente fertile".
Signore e signori: ecco a voi il nostro nuovo ministro per le pari opportunità...Che dovrà occuparsi dei diritti delle donne e delle minoranze, gay compresi.

In passato non ha mai dato prova di volersi rivolgere ad un pubblico prettamente gay...



In compenso sembra decisamente aperta verso le minoranze etniche...



E molto interessata al benessere psicofisico delle donne...



Qualcuno potrebbe dire che se abbiamo avuto l'onorevole Cicciolina in Parlamento negli anni 80, Mara Carfagna nel ruolo di ministro delle pari opportunità non è poi così inverosimile...Però Cicciolina era stata votata dagli italiani mentre Mara Carfagna è stata piazzata lì dal suo partito. Vedremo cosa succederà...Per chi non si ricordasse di Cicciolina eccola qui, con una canzoncina che sintetizza mirabilmente la sua esperienza politica...

A voi giudicare...

07/05/08

Piccola lezione...

All'arcigay nazionale è arrivata questa e-mail...

ciao, sono Linda Brasil transessuale brasiliana, abito a brescia da 5 anni. Voleva sapere di vuoi se possiamo fare qualcosa, poi tutta la volta che vedo in midia la Parola 'Viados' mi fa sentire molto male.....Poi questa parola brasiliana é una forma di discriminazio, e qui in italia tutta la midia usano come forma di identificare noi trasn Brasiliane. Da molto tempo sempre sentiva questa parola in gironale, tv e rimaneva molto male, adesso con il caso di Ronaldo anche la midia nacionale stai usando. La parola Viados im brasile che la l'stessa idea di Finochio, culatoni, qui in italia é una forma discriminatoria per identifica il omosessuali in generale.

Per favore aspetto qualcuno comentto di voi sull quisto...grazie

In Brasile, se qualcuno offende noi con questa parola possiamo fare dennuncia di questa persona,...qui tuttas la midia usano per indentificare noi...no podeva Usare Trans, travestito. omosessuali....per ché questa cosa qui italia?

Non so voi, ma a me questa lettera ha fatto un certo effetto...Anche perchè una volta tanto mette in luce il punto di vista delle dirette interessate, ovvero le trans brasiliane, che non sono esattamente le transessuali italiane, non foss'altro per una questione culturale. Inoltra lascia un po' disarmati il candore con cui questa persona rimane stupita che l'Italia sia così indietro rispetto al Brasile...Che dire...? Siamo indietro. Punto. La cosa preoccupante è che pochissime persone sembrano accorgersene e, anzi, in tanti sostengono che bisognerebbe tornare ancora più indietro.
Comunque se d'ora in poi anche noi usassimo la parola viado con meno leggerezza forse sarebbe già un piccolo passo avanti.

05/05/08

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

L'omosessualità è una scelta? Di certo si può scegliere se viverla alla luce del sole o di nascosto, squallidamente o dignitosamente, valorizzandola o reprimendola, ma di certo l'omosessualità in sè è una condizione e non una scelta. Che poi ci siano persone che si scoprono omosessuali in ritardo e magari iniziano ad accettarsi e a vivere questa cosa solo da un certo momento della loro vita in poi è un dato di fatto, ma questo non vuol dire che siano diventati gay per un capriccio. Tanta gente, poi, confonde l'essere omosessuale con i modelli gay dettati dalla moda, e magari pensa che scegliere un orientamento vada di pari passo con la scelta di un certo look piuttosto che un altro, e anche questo è un errore molto tipico di chi fa di tutte l'erbe un fascio. D'altra parte le informazioni su questo argomento circolano poco e male, contribuendo a perpetrare i pregiudizi e i luoghi comuni. In realtà un po' più aperte della nostra si fa qualche sforzo in più per spiegare come stanno effettivamente le cose. Un esempio simpatico può essere questo cartone animato educativo, che riassume quello che attualmente si sa a proposito dell'omosessualità e del fatto che è una condizione e non una "scelta". Peccato che sia in inglese e che non sia prevista la sua replica a getto continuo sulle nostre emittenti televisive...Ma la speranza non muore mai.