NEWSLETTER!

Inserisci qui sotto la tua e-mail e sarai sempre aggiornato sulle nostre iniziative!

Inserisci QUI SOTTO la tua e-mail e riceverai tutti i nostri aggiornamenti!

mercoledì 25 giugno 2008

GAY PRIDE

Ciao a tutti! Ormai anche i sassi dovrebbero sapere che la Parata del Gay Pride Nazionale quest'anno si terrà il 28 giugno a Bologna. Il primo concentramento sarà sotto le due torri alle ore 14,00 e da lì si muoverà verso i Giardini Margherita, da dove partirà il corteo vero e proprio con una trentina di carri. Il tutto si concluderà presso i giardini della Montagnola, dove ci saranno i discorsi conclusivi e il concerto degli Alcazar. La festa finale si terrà al Parco Nord e durerà tuuuuuuuuuuuuutta la notte.
La nostra associazione sarà ovviamente presente e si darà appuntamento alla Stazione di Piacenza intorno alla 10,30 del mattino, per prendere il regionale per Bologna delle 10,57. In questo modo dovremo riuscire ad essere a Bologna per 12,45 circa e avremo il modo di mangiare qualcosa con comodo prima di dirigerci alle due torri dove l'associazione nazionale distribuirà le nuove bandiere. Se qualcuno di voi vuole aggiungersi e/o vuole partecipare assieme a noi è il benvenuto/a. Per qualsiasi informazione potete contattare i nostri numeri indicati nella colonna a destra.
In ogni caso se volete altri dettagli è attivo anche il sito della manifestazione ( http://www.bolognapride.it ).
Un paio di notizie supplementari prima di concludere: la madrina della manifestazione sara quel simpatico donnone della Margherita Hack, nota astrofisica da sempre impegnata sul fronte dei diritti civili, che dall'alto delle sue 86 primavera campeggia in un enorme poster che abbiamo nella nostra sede putativa (ovvero la sede dei comunisti italiani, di cui la Margherita Hack è membro convinto). Quando si dice il destino!
Altra cosa importante: l'inno del Pride quest'anno è la colonna sonora del film La Patata Bollente (1979) di Stano: uno dei pochi film italiani che nel boom della commedia sexy hanno voluto mettere in luce le problematiche dell'essere gay in Italia...Con tanto di frecciatine all'ipocrisia di una certa area politica che si professa tollerante e progressista (ogni riferimento alla situazione attuale NON è puramente casuale).
Se non ci credete eccovi un estratto dal film.

Per completezza eccovi una versione più lunga del brano Tango Diverso.

Mi raccomando cercate di esserci, perchè più siamo e più peso avremo in questo arretratissimo paese in cui abbiamo scelto (per ora) di restare...

Nessun commento: