NEWSLETTER!

Inserisci qui sotto la tua e-mail e sarai sempre aggiornato sulle nostre iniziative!

Inserisci QUI SOTTO la tua e-mail e riceverai tutti i nostri aggiornamenti!

lunedì 18 febbraio 2008

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Lo scorso agosto si rendeva pedonabile un tratto di Via S.Giovanni a Roma (a due passi dal Colosseo), una via frequentata prettamente dalla comunità GLBT e che quindi è diventata ufficialmente la Gay Street di Roma. Non era certo come avere un quartiere gay di tipo europeo (sul modello del Marais a Parigi o della Chueca di Madrid), ma era già qualcosa, soprattutto considerando che l'unico altro esperimento del genere in Italia (ovvero Via Sammartini a Milano) si è risolto da tempo in un flop di degradazione e brutture metropolitane. Sembrava davvero un buon inizio, con tanto di cerimonia di apertura che qui potete vedere...

Però, poco alla volta, la situazione in Italia è andata peggiorando, l'omofobia è aumentata ed è di oggi la notizia che qualcuno ha cominciato ad appiccare incendi ai locali che si trovano in quella via. Qui sotto vedete lo stato in cui si è ritrovato stamattina il locale Coming Out. Episodi come questo iniziano davvero a fare paura, soprattutto perchè i media tendono a minimizzare e i politici fanno buon viso a cattivo gioco...Anche perchè un capro espiatorio in più (cioè i gay) li può sempre aiutare a svincolarsi dalle loro gravi responsabilità, soprattutto in tempo di elezioni. Probabilmente su questo grave fatto nessuno dirà nemmeno una parola.

Nessun commento: